ROMA- È stato approvato dalla Direzione Inclusione Sociale della Regione Lazio l’avviso pubblico rivolto a migliorare gli standard dei nidi comunali, con l’obiettivo di promuovere ambienti più sostenibili, sicuri e confortevoli attraverso interventi di efficientamento energetico e di abbattimento delle barriere architettoniche.
L’avviso pubblico, con scadenza il 30 aprile, è finanziato con 4.000.000 di euro facenti parte della più ampia dotazione dei fondi del Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM).
Possono beneficiare del contributo i Comuni del Lazio e il Dipartimento scuola, lavoro, formazione professionale di Roma Capitale.
Sono ammissibili al finanziamento i nidi a territorialità comunale attivi, funzionanti e accreditati.

“Si tratta di un’ ottima opportunità per i Comuni del Lazio che potranno beneficiare di contributi utili a garantire ambienti più accoglienti e sostenibili per i bambini. Infatti, oltre a lavori di efficientamento energetico sarà possibile realizzare tutta una serie di interventi utili a migliorare l’accessibilità dei locali abbattendo le barriere architettoniche e dotando le strutture di arredi piu moderni e funzionali, favorendo lo sviluppo di spazi accoglienti e sicuri, ma soprattutto più rispondenti alle esigenze ludiche dei bimbi che frequentano i nidi. Un intervento a lungo atteso e sollecitato dai Comuni e di cui ringraziamo l’assessore ai servizi sociali Massimiliano Maselli. Un’ altra dimostrazione evidente dell’ attenzione che questa Giunta ha verso le politiche sociali ma soprattutto verso le famiglie laziali consapevoli dell’ importanza che i nidi svolgono nel supportare le esigenze dei genitori”.

Così in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio Daniele Sabatini