Tourists wearing protective facemasks and a Carnival mask visit the Piazza San Marco, in Venice, on February 24, 2020 during the usual period of the Carnival festivities which the last two days have been cancelled due to an outbreak of the COVID-19 the novel coronavirus, in northern Italy. - Italy reported on February 24, 2020 its fourth death from the new coronavirus, an 84-year old man in the northern Lombardy region, as the number of people contracting the virus continued to mount. (Photo by ANDREA PATTARO / AFP)

La mascherina resta “fortemente raccomandata” per accedere ai seggi e votare domenica prossima, quando sono in programma cinque referendum e il primo turno delle comunali, ma non sarà obbligatoria, e quindi sarà ammesso al voto anche chi ne sarà sprovvisto.

E’ l’annuncio del Viminale che è arrivato nel giorno in cui, invece, è stato confermato dal Tar del Lazio l’obbligo in occasione degli esami di terza media e di maturità, gli unici ambiti in cui resta in vigore la misura più restrittiva.

In serata  è stata diramata dal ministero dell’Interno una circolare a tutti i prefetti dopo la sottoscrizione da parte dei ministri della Salute, Roberto Speranza, e dell’Interno, Luciana Lamorgese, “dell’addendum al protocollo sanitario e di sicurezza dell’11 maggio 2022 per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie dell’anno 2022”.