Il consiglio dei Ministri ha approvato il nuovo codice degli appalti con grande soddisfazione del ministro Matteo Salvini. Il vicepremier Salvini ha detto: “E’ stato un passaggio importante, l’iniziativa più importante da 55 giorni a questa parte da quando abbiamo giurato. Questo nuovo codice dovrà tagliare burocrazia, sprechi, dovrà offrire più lavoro, viene incontro alle Pmi, permetterà di aprire cantieri in tempi più veloci. E creerà posti di lavoro. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano ha aggiunto:”L’Anac ha un ruolo all’interno del codice appalti coerente con la sua funzione, erano previste delle prerogative che poi sono state eliminate nel testo varato dal Cdm. Questa non è l’ultima parola, durante l’iter parlamentare tutti quelli che hanno titolo di formulare proposte migliorative potranno farlo. C’è stata assoluta concordanza tra Consiglio di Stato e governo nella stesura del codice appalti, tutti questi conflitti non li vedo,  ma saremo lieti di leggere i rilevi dell’Anac una volta che ci invieranno le loro considerazioni”.