Sono ore decisive per il nuovo Dpcm, “Non è corretto anticipare le conclusioni, ma andrà sicuramente oltre l’Epifania, se un giorno dopo o una settimana dopo si stabilirà nel dibattito” ha detto il Ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia.

“Dicembre dev’essere il mese che ci fa mettere in sicurezza il Paese senza fare un lockdown nazionale. Da qui a 15 giorni tutta Italia o gran parte d’Italia sarà gialla, pensiamo a restrizioni puntuali per il periodo delle feste che non ci fanno allentare i nostri comportamenti”, ha aggiunto il Ministro Boccia.

Per quanto riguarda  i vaccini si spera si possa partire ad inizio anno e si tratterà di un vaccino “non obbligatorio anche se sarà ovviamente consigliato”, ha spiegato il ministro, indicando che “più persone faranno il vaccino più il Paese sarà in sicurezza”.

“Noi non possiamo permetterci la terza ondata – ha sottolineato Boccia – perché non vogliamo che una sola persona possa morire per covid nel corso del nuovo anno“.