Ogni anno, il 2 ottobre, si celebra la Festa dei Nonni e delle Nonne in Italia. Questa festa speciale è stata istituita nel 2005 e ha lo scopo di onorare e celebrare il ruolo fondamentale dei nonni nella famiglia e nella società. La scelta di questa data non è casuale, poiché coincide con la Festa degli angeli custodi nel calendario liturgico cattolico, simboleggiando il ruolo protettivo e affettuoso dei nonni verso i loro nipoti, proprio come gli angeli custodi.

La Festa dei Nonni è stata introdotta negli Stati Uniti nel 1978, nel Regno Unito nel 1990, e successivamente in molti altri paesi, inclusa l’Italia. È stata ufficialmente inclusa nel calendario italiano tramite una legge del Parlamento nel 2005. Questa festa mira a riconoscere l’importanza del contributo dei nonni alla famiglia e alla società.

In Italia, la giornata non comporta la chiusura delle scuole, ma è un’occasione per discutere e approfondire il ruolo dei nonni nella società. Vengono organizzate diverse iniziative ed eventi in tutto il paese per celebrare questa festa. Inoltre, è stato istituito il “Premio nazionale del nonno e della nonna d’Italia,” che il presidente della Repubblica assegna annualmente a dieci nonni che si sono distinti per azioni meritorie a beneficio della società.

Negli Stati Uniti, la Festa dei Nonni ha radici più antiche ed è stata istituita alla fine degli anni ’70, grazie all’opera di Marian McQuade, una madre di quindici figli e nonna di numerosi nipoti. La festa è celebrata ogni anno la prima domenica di settembre, promuovendo la relazione tra le generazioni e l’importanza dell’educazione intergenerazionale.

In occasione della Festa dei Nonni, vengono organizzate molte iniziative e eventi in tutto il mondo. Ad esempio, il Museo Egizio di Torino offre ingressi gratuiti per i nonni e i loro nipoti, mentre a Milano è prevista un’apertura straordinaria del 39esimo Piano Belvedere di Palazzo Lombardia.

In conclusione, la Festa dei Nonni è un giorno speciale per riconoscere l’amore, l’esperienza e il contributo dei nonni alla nostra vita. È un’opportunità per condividere momenti preziosi e promuovere la solidarietà intergenerazionale.