Si terrà alle 9,45 la cabina di regia sulle nuove misure di contrasto al Covid. Alle ore 15 il premier Mario Draghi riunirà la cabina di regia sul piano nazionale di ripresa e resilienza per approvare la relazione annuale da trasmettere al Parlamento. Nel pomeriggio è prevista la riunione del Consiglio dei ministri che avrà sul tavolo anche le misure sul Covid.

Intanto la quarta ondata è arrivata a 36mila casi in 24 ore. Tra le restrizioni la  durata del green pass ridotta a 6 mesi, booster quattro mesi dopo la seconda dose, tamponi anche ai vaccinati per i grandi eventi, a partire dalle feste di Capodanno, ritorno allo smart working e la vaccinazione obbligatoria per altre categorie di lavoratori fino alla possibilità di estendere il super green pass in tutti i luoghi di lavoro. Proposta che, se dovesse passare, non consentirebbe ai non vaccinati di lavorare. “L’obbligo vaccinale resta sempre sullo sfondo, non è stato mai escluso – ha detto Draghi- Valuteremo se estenderlo ad altre, non so se sarà discusso domani nella cabina della regia, ma specie se i dati continueranno a peggiorare, sarà in discussione in tempi brevissimi. Se serve potenzieremo lo screening nelle scuole, serve il testing e la vaccinazione di tutti e oggi anche dei bambini. Tutto è necessario per difendere quel poco di normalità che avevamo raggiunto”. Draghi ha inoltre sottolineato che sono state somministrate “15,6 milioni di terze dosi e raggiunto 3/4 della popolazione”. Ha invitato poi tutti a continuare a vaccinarsi e fare la terza dose, questa è la priorità”.