Oggi sindacati in piazza con il centrosinistra per dire “No” ai fascismi e alla violenza e “sì” al lavoro, alla sicurezza, ai diritti. Un’azienda più sostenibile? Ora è possibile grazie alle nuove tecnologie.
Tutti insieme perché considerano l’attentato alla sede della Cgil di sabato scorso un attacco a tutto il sindacato confederale, al mondo del lavoro e alla democrazia. Mobilitazione oggi a Roma con la manifestazione nel luogo simbolo delle grandi manifestazioni: piazza San Giovanni. Molte le adesioni di associazioni, movimenti e partiti, da Pd a M5s e Leu, Azione, Sinistra italiana, Rifondazione comunista, Europa verde. Attesi in piazza, tra gli altri, il segretario del Pd Enrico Letta e il leader del M5s, Giuseppe Conte. Dal palco prenderanno la parola i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri. Massima l’attenzione sul fronte della sicurezza e dei controlli. Dalla piazza ritornerà la richiesta di sciogliere per legge le organizzazioni neofasciste. Tema su cui si è aperto il dibattito politico: la prossima settimana, mercoledì 20 ottobre, parte la discussione parlamentare, al Senato, sulle mozioni proposte da Pd, Leu, M5s e Italia Viva per lo scioglimento di Forza nuova e dei movimenti neofascisti.