I ministri della Salute del G7 hanno evidenziato come la  variante Omicron sia “altamente trasmissibile” e richiede “un’azione urgente”. Finora sono 33 i casi confermati segnalati in Europa, secondo l’Ecdc, segnalati da otto Paesi, tra cui l’Italia. Tutti hanno una storia di viaggi in paesi africani, i contagiati sono asintomatici o con sintomi lievi. Intanto il Regno Unito offrirà a tutti gli adulti la terza dose di vaccino, inclusa quindi la fascia di età che va dai 18 ai 39 anni. Il Ministro della Salute, Speranza, intervenendo al G7 dei ministri della Salute, ha detto: “L’identificazione della variante Omicron nell’area meridionale dell’Africa conferma l’urgenza di fare di più per vaccinare la popolazione dei Paesi più fragili, ci sarà bisogno del ruolo di coordinamento di Onu e Oms. Non basta donare dosi, dobbiamo supportare concretamente chi non ha servizi sanitari strutturati e capillari come i nostri. Occorre essere certi che i vaccini donati vengano effettivamente somministrati e nei Paesi più fragili per farlo ci sarà bisogno del ruolo di coordinamento di Onu e Oms”.