Fonti Onu affermano che sono circa 100.000 gli ucraini che hanno lasciato le loro case e diverse migliaia sono fuggite all’estero. Diverse migliaia si sono diretti verso Polonia, Ungheria, Slovacchia, Moldavia e Romania. Numerose le strade prese d’assalto con ingorghi in direzione ovest.