Papa Francesco ha sottolineato che la fede è la virtù che definisce il cristiano durante l’udienza generale, spostata all’interno a causa del cattivo tempo a Roma. Ha chiarito che essere cristiani non riguarda solo l’adesione a una cultura o a dei valori, ma implica un legame personale con Dio e con Gesù. Il Papa ha identificato la paura come il grande nemico della fede e ha esortato i credenti a chiedere quotidianamente il dono della fede per rinnovarsi spiritualmente.

Ha anche rivolto un appello alla preghiera per le persone colpite dalle guerre e dalle catastrofi naturali, chiedendo ai fedeli di confidare alla Madonna le proprie vicende personali e le sofferenze di coloro che soffrono a causa dei conflitti, come in Ucraina e nel Medio Oriente. Inoltre, ha espresso solidarietà al popolo del Kenya colpito da un’alluvione e ha invitato alla preghiera per la pace, evidenziando l’importanza di combattere la produzione di armi e di promuovere la pace nel mondo.