Il Papa in Bahrein lancia un appello ai leader religiosi affinché rifiutino la guerra. “Chi è religioso – dice Papa Francesco – con forza dice ‘no’ alla bestemmia della guerra e all’uso della violenza. E traduce con coerenza, nella pratica, tali ‘no’. Perché non basta dire che una religione è pacifica, occorre condannare e isolare i violenti che ne abusano il nome. E nemmeno è sufficiente prendere le distanze dall’intolleranza e dall’estremismo, bisogna agire in senso contrari,  dalla condanna del terrorismo all’opposizione alla corsa al riarmo, agli affari della guerra, al mercato della morte”.