Papa Francesco ha criticato le leggi che criminalizzano l’omosessualità come “ingiuste”. Ha affermato che Dio ama tutti i suoi figli così come sono e ha invitato i vescovi cattolici ad accogliere le persone Lgbtq nella Chiesa.

Il pontefice ha detto: “Essere omosessuali non è un crimine. Occorrere sempre distinguere tra un peccato e un crimine. Essere omosessuali non è un crimine. Non è un crimine. ‘Sì, ma è un peccato. Prima distinguiamo tra un peccato e un crimine. È peccato anche mancare di carità gli uni con gli altri”. Poi ha riferito: “Sono in buona salute. Per la mia età, sono normale”. Il Pontefice ha anche rivelato di avere avuto una piccola frattura ossea al ginocchio dovuta a una caduta, frattura che è guarita senza intervento chirurgico dopo laser e magnetoterapia.