La Francia denuncia il “comportamento inaccettabile” dell’Italia riguardo alla vicenda che ha coinvolto la nave Ocean Viking con a bordo i migranti. “L’atteggiamento delle autorità italiane è contrario al diritto del mare e allo spirito di solidarietà europea” – ha dichiarato una fonte del governo francese all’Afp. Il portavoce dell’esecutivo di Parigi, Oliver Vèran, ha sottolineato che l’Italia deve “svolgere il suo ruolo e rispettare gli impegni europei” accogliendo la Ocean Viking su cui sono bloccati centinaia di migranti. Véran ha rimarcato che “la barca si trova attualmente nelle acque territoriali italiane, ci sono regole europee estremamente chiare che sono state peraltro accettate dagli italiani che sono, di fatto, i primi beneficiari di un meccanismo europeo di solidarietà finanziaria”.

Ieri sera la premier Giorgia Meloni aveva ringraziato la Francia per aver accettato di accogliere l’Ocean Viking e dei suoi 234 passeggeri migranti. Ieri la ong SOS Méditerranée ha affermato di aver chiesto alla Francia di assegnare un porto sicuro all’Ocean Viking, che “dovrebbe arrivare in acque internazionali vicino alla Corsica il 10 novembre”. Intanto si è conclusa la prima notte senza migranti a bordo per le due navi di Ong, la Humanity 1 e Geo Barents di Medici senza frontiere, ormeggiate, rispettivamente, da sabato e domenica scorsi nel porto di Catania. Tutte le persone che erano rimaste a bordo sono state fatte sbarcare ieri sera e portate in un impianto sportivo di proprietà del Comune, il Palaspedini, accanto allo stadio Angelo Massimino.

La Cgil Sicilia ha annunciato che non si terrà il presidio di protesta ‘Facciamoli scendere’ che era stato annunciato per le 17 oggi nel porto di Catania a sostegno delle due navi ong.

E mentre la Commissione europea ricorda all’Italia che ha il dovere di garantire ai migranti l’accesso alle procedure per l’asilo, il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, respinge con nettezza gli attacchi: “Non accettiamo lezioni da nessuno dal punto di vista del rispetto dei diritti umani”. Matteo Salvini per una volta non replica ma si limita ad esultare per la partenza della Ocean Viking verso la Francia: “bene così. L’aria è cambiata”. Ma l’opposizione va alla carica con il Pd che chiede a Piantedosi di riferire in Aula Senato su quanto sta accadendo ed il segretario Enrico Letta che definisce “la selezione dei disperati una aberrazione e uno schiaffo alla civiltà e allo Stato di diritto”.