Un acceso dibattito è nato a Tarquinia Lido in seguito all’abbattimento di 65 pini storici lungo il viale Mediterraneo, con l’attore Alessandro Gassmann che ha preso posizione contro il sindaco Giulivi attraverso i social media.

La disputa è esplosa sui social, con Gassmann che ha pubblicato due post accompagnati da foto del viale prima e dopo l’abbattimento, definendolo da alcuni come uno “scempio”. Nel primo post, in tono più pacato, ha spiegato brevemente la situazione, mentre nel secondo ha invitato tutti a esprimere il proprio dissenso verso il sindaco.

La reazione di Gassmann non è stata isolata: cittadini, parti politiche locali, turisti, villeggianti e associazioni ambientali hanno espresso opinioni contrastanti sulla decisione dell’amministrazione. La questione incarna il conflitto tra lo sviluppo urbano e la conservazione ambientale, generando un dibattito acceso.

Da un lato, ci sono coloro che sostengono il taglio dei pini come necessario per favorire lo sviluppo urbano e migliorare la qualità della vita. Dall’altro lato, ci sono coloro che temono danni all’ecosistema locale e alterazioni irreversibili del paesaggio.

Al momento, il sindaco Giulivi non ha risposto alle critiche sui social, ma ha sottolineato i danni causati dalle radici alla pavimentazione, giustificando l’abbattimento. La questione rimane aperta, alimentando una discussione sulla bilancia tra sviluppo urbano e tutela ambientale e dividendo la comunità locale.