VITERBO – “Fare rete e solidarietà”. Con questo messaggio la sindaca Chiara Frontini ha iniziato la conferenza stampa per la presentazione della 21° edizione della Calza della Befana più Lunga del Mondo, che attraverserà le strade del centro di Viterbo giovedì 5 gennaio 2023.

Con lei, il presidente del comitato Pilastro, Luciano Barozzi che ha illustrato il tradizionale percorso che le 130 befane percorreranno supportate dalle Fiat 500.

In particolare, l’arrivo del gruppo in piazza Del Plebiscito (alle 14,30 circa) sarà benedetto dal vescovo mons. Orazio Francesco Piazza.

Allieteranno la sfilata i Musici e Sbandieratori del Pilastro, le mitiche Majorettes Starlinght Ferentum di Grotte Santo Stefano e per la prima volta la Banda di Viterbo del Paradiso.

E’ anche il trionfo della comunità, ha tenuto a precisare la sindaca, e la collaborazione tra tantissime realtà associative della città: Avis, Admo, 500 Tuscia Club, Confartigianato Imprese di Viterbo e Acli.

“Accappezzate il cappello” questo lo slogan coniato dalla referente dell’Admo, Paola Massarelli che accompagnerà le 130 befane in questa nuova avventura per portare colore e sorrisi a tutti i bambini presenti durante il percorso. Inoltre, la mattinata del 5, una delegazione di befane farà visita agli ospiti di Villa Benedetta. La protagonista assoluta dell’evento è la calza dei record, lunga circa 52 metri e pesante quasi 400 kg. Si tratta di una manifestazione di solidarietà, come ha rimarcato il presidente Barozzi, visto che il ricavato delle vendite delle calze, offerte da Todis e che saranno vendute al prezzo simbolico di 3 euro, andrà per fini sociali.

Al termine della manifestazione, al rientro nella parrocchia del Sacro Cuore, le befane incontreranno i Re Magi, che seguiranno al presepio vivente, nel giardino della Chiesa di San Faustino. La conferenza stampa si è conclusa con un omaggio poetico da parte di Rosanna De Marchi.