Filippo Turetta, il ventunenne detenuto per l’omicidio di Giulia Cecchettin, ha avuto il suo primo incontro con i genitori nella struttura carceraria di Montorio. Turetta è stato recluso dalla scorsa settimana, e l’incontro è avvenuto dopo varie richieste del giovane. La visita è stata autorizzata dal giudice per le indagini preliminari (gip) già mercoledì scorso, ma è stata rimandata a causa della necessità di fornire supporto psicologico sia a Turetta che ai suoi genitori prima dell’incontro faccia a faccia.

L’incontro tra il detenuto e i genitori è durato circa un’ora, rappresentando un momento cruciale dopo gli eventi che hanno portato all’arresto di Turetta per l’omicidio di Giulia Cecchettin. L’autorizzazione da parte del giudice evidenzia la volontà di garantire un sostegno psicologico adeguato a tutte le parti coinvolte in questa delicata situazione.