MOSCA- Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che Mosca potrebbe rispondere all’uso di missili occidentali da parte dell’Ucraina colpendo siti sensibili nei Paesi fornitori di armi a Kiev, ossia membri della NATO. Questa affermazione è stata fatta durante un’intervista rilasciata ad alcune delle principali agenzie internazionali.

Ritorsioni Globali – Putin ha sottolineato che la Russia potrebbe fornire le stesse armi a regioni del mondo da cui potrebbero essere lanciati attacchi contro siti nei Paesi NATO che supportano l’Ucraina. Questo, secondo il presidente russo, potrebbe causare “problemi molto seri”.

L’annuncio segna un’escalation nella retorica russa, suggerendo una possibile estensione del conflitto a livello globale in risposta al continuo sostegno militare occidentale all’Ucraina.