ROMA- “Con ulteriore delibera della Giunta Regionale destiniamo altri 4 milioni e 300 mila euro al bando per la fornitura di scuolabus elettrici ai piccoli Comuni, che abbiamo promosso come Ufficio di Scopo per i Piccoli Comuni e i Contratti di Fiume. È un intervento in cui crediamo molto e per questo dopo lo stanziamento iniziale di circa 3 milioni di euro, vista l’enorme adesione, abbiamo continuato a lavorare per ottenere maggiori risorse e per soddisfare quante più domande possibili. Siamo arrivati oggi a destinare al bando un totale di circa 8 milioni e 800 mila euro, un risultato veramente oltre ogni aspettativa che ci permetterà di soddisfare almeno un terzo delle domande pervenute”.

Così in una nota Cristiana Avenali, Responsabile piccoli Comuni e Contratti di Fiume della Regione Lazio.

“La grandissima partecipazione al bando conferma la bontà della nostra intuizione di contrastare la decrescita demografica nei Comuni con meno di 5.000 abitanti a partire dal sostegno alle giovani famiglie tramite il servizio di trasporto scolastico. Inoltre la scelta di scuolabus elettrici permette ai piccoli Comuni di gestire il servizio in economia, con costi molto più bassi rispetto a mezzi alimentati con i combustibili fossili, oltre a una riduzione dell’impatto ambientale notevole. Procediamo ora con la raccolta delle esigenze specifiche di ogni piccolo Comune in termini di numero di bambini, chilometri da percorrere e caratteristiche del territorio per individuare il mezzo adatto ad ogni necessità e pubblicare, entro novembre e con il supporto di Astral, la richiesta di fornitura degli scuolabus, così da arrivare ai prossimi mesi alla consegna dei primi mezzi ai nostri piccoli Comuni”.