ROMA- Un incontro partecipato quello che si è svolto ieri sera a La Falegnameria a Roma, organizzato dalla consigliera regionale Marta Bonafoni. L’evento ha raccolto la rete larga e plurale di POP: amministratori e amministratrici locali, politici e persone impegnate nei territori delle cinque province della Regione. A concludere l’appuntamento, il candidato presidente Alessio D’Amato.

“È stata una bella serata, all’insegna di quell’energia che in questi anni ha accompagnato la costruzione della nostra rete civica e che sono certa accompagnerà anche la campagna elettorale che ci attende nelle prossime settimane – ha commentato Marta Bonafoni a margine dell’evento – Gli interventi di ieri sera mostrano chiaramente la domanda di radicalità ma anche la concretezza delle tante risposte che in questi anni hanno trovato spazio, dal basso, nel tessuto sociale delle città e dei territori della nostra Regione”.

A precedere l’intervento di D’Amato, nel corso della serata, si sono infatti alternati interventi di donne e uomini della rete costruita e incontrata da POP nel tempo, rappresentativi delle cinque province del Lazio: l’ex consigliera comunale e provinciale di Latina Valeria Campagna, il sindaco di Rocca Sinibalda (RI) Stefano Micheli, la consigliera comunale di Grottaferrata (RM) Veronica Pavani, l’esperto di cammini e turismo sostenibile Silvio Marino proveniente da Viterbo ed Emanuela Piroli, consigliera comunale di Ceccano (FR).

“Ad Alessio D’Amato abbiamo ribadito che noi ci saremo – ha aggiunto la consigliera Bonafoni – ci saremo con la radicalità delle nostre proposte e delle nostre idee e con la credibilità della nostra rete civica. Avremmo certo voluto proseguire con la fruttuosa esperienza del campo largo che ha governato e tutt’ora governa la nostra Regione, l’appello è ancora una volta al Movimento Cinque Stelle e anche alla sinistra di trovare i punti di programma per restare insieme. In ogni caso la partita è aperta, ce lo dicono le difficoltà e le divisioni che emergono a destra in questi giorni. Il percorso di questi mesi ci conferma che la sfida oggi è tornare a convincere le tante e i tanti che non si recano più a votare. E sono certa che in questo il contributo che sapremo dare come POP sarà fondamentale e vincente”.