ROMA- La Regione Lazio e le ATER del territorio regionale stipulano una convenzione per sviluppare un’azione strategica e coordinata al fine di potenziare le buone prassi a sostegno del Durante e Dopo di Noi e, con l’obiettivo di ampliare l’offerta delle soluzioni alloggiative e garantire la continuità dei programmi di indipendenza abitativa, la Regione Lazio ripartisce oltre 1,3 milioni tra gli ambiti sovradistrettuali e le ATER che aderiscono.

Le risorse serviranno per assicurare il proseguimento dei progetti già avviati e mettere a disposizione strutture adeguate alla progressiva presa in carico delle persone più fragili con disabilità grave, prive di sostegno familiare, in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale.

La suddetta convenzione, in applicazione della Legge 112/2016, mira a garantire assistenza, protezione e cura alle persone più vulnerabili, ampliando l’offerta di spazi accessibili da organizzare come luoghi domestici e familiari, supportando anche forme di co-housing e gruppi appartamento, con l’obiettivo di promuovere l’autonomia e l’indipendenza dei beneficiari, avviando percorsi programmati di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine e supportando percorsi di deistituzionalizzazione.