ROMA- La Giunta regionale, presieduta da Francesco Rocca, ha approvato il bilancio di previsione 2024-2026, assegnando, per il prossimo triennio, un totale di 17.740.000 euro per i servizi culturali e di valorizzazione culturale, previsti dalla legge numero 24 del 2019.

«Con questa decisione sosterremo per la prima volta progetti innovativi premiati anche attraverso il principio della sostenibilità finanziaria, in modo da aiutare realtà che sappiano vincere la sfida del mercato: stiamo parlando di risorse fondamentali per spingere il settore delle industrie culturali del Lazio», ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Simona Baldassarre.

«Fra i progetti, segnalo il sostegno allo sviluppo di tecnologie digitali per beni artistici, musei, biblioteche e archivi del Lazio e gli interventi di arte contemporanea, per competere e attrarre i turisti, non solo con la forza del nostro passato, ma guardando al futuro. Con le nuove tecnologie, infatti, possiamo consentire a turisti e cittadini una fruizione ‘aumentata’ ed ‘esperienziale’ della cultura, in linea con le migliori pratiche a livello internazionale. Una scelta strategica per vincere la competizione fra territori e sostenere l’economia della conoscenza», ha proseguito l’assessore Baldassarre.

«Rilevante è, infine, il tema dell’istituzione del Museo della Cultura enogastronomica del Lazio, da me e dal Presidente Rocca fortemente voluto, fondamentale volano di sviluppo per il nostro brand regionale e le nostre eccellenze territoriali. Dare una casa ai saperi e ai sapori della nostra terra è imprescindibile per rendere sempre più popolare il Made in Latium», ha concluso l’assessore Baldassarre.