Matteo Salvini, leader della Lega rivela: “Richard Gere testimonierà contro di me nel processo Open Arms il prossimo 23 ottobre a Palermo. Lo conosco come attore, ma non capisco che tipo di lezione possa venire a dare a me, alle italiane agli italiani sulle nostre regole e le nostre leggi. Se qualcuno pensa di trasformare il processo in uno spettacolo e vuole vedersi Richard Gere va al cinema, non in tribunale”, ha rimarcato il leader della Lega, che ha aggiunto: “Gli chiederò un autografo da portare alla mia mamma. Vorrei però sapere quanto costerà ai contribuenti italiani questa roba qua, che non sarebbe possibile in nessun altro Paese”. Salvini ha anche detto che per lui farà sfilare come testimoni tutti i membri del governo M5s-Lega, a partire dall’ex premier Giuseppe Conte.