Ritorno in classe dopo le vacanze natalizie con nuove norme sulla Dad in vista.

Le scuole riprenderanno le lezioni in presenza il 7 ed il 10 gennaio e per quelle date sono previste delle nuove norme anti Covid, in particolare per quanto riguarda l’avvio della Dad.
Il Governo sta studiando, infatti, in accordo con le Regioni, regole diverse soprattutto alle elementari e in prima media, visto l’avvio della campagna vaccinale 5-11. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ribadisce come sia “prioritario tutelare la didattica in presenza”. Dopo la proposta delle Regioni,  sembra molto probabile che anche per le scuole elementari e la prima media, così come già succede per quelle successive, si possa prevedere, nel caso di due studenti risultati positivi in una classe, solo l’autosorveglianza di cinque giorni (con test a 10 giorni) per i ragazzi vaccinati (o guariti negli ultimi tre mesi) e la quarantena di 10 giorni con Dad (quest’ultimo caso laddove previsto) per i non vaccinati. Con tre contagi in una sola classe, sarebbe poi la Asl a valutare ulteriori provvedimenti come la sospensione dell’attività in presenza. Nelle scuole dell’infanzia resterebbe invece la quarantena di dieci giorni per tutti con tampone con un solo caso positivo. intanto, dopo l’obbligo vaccinale per il personale scolastico, che è scattato lo scorso 15 dicembre,  ci sarà l’obbligo  a scuola dell’utilizzo delle Ffp2 da parte degli insegnanti nella scuola dell’infanzia, così come in quelle classi delle primarie e secondarie dove ci sono alunni che non hanno la mascherina perché esentati per specifici motivi.