RIGNANO FLAMINIO-  L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha dato il via questa mattina ai lavori per la futura Casa di Comunità e Ospedale di Comunità che sorgerà a Rignano Flaminio alla presenza del Direttore generale della Asl Roma 4, Cristina Matranga dei sindaci del Distretto e i Sindaci di Torrita Tiberina, Rita Colafigli, e di Rignano Flaminio, Vincenzo Marcorelli.

Nella cittadina laziale è previsto un investimento importante per la realizzazione di quest’opera molto richiesta dal territorio a nord di Roma.

Si tratta di una ristrutturazione completa di un immobile di 1.500 metri quadrati. Oltre ad un Ospedale di Comunità, l’immobile ospiterà anche una Casa di Comunità, diventando così un presidio sanitario di prossimità in grado di fornire numerosi servizi ai cittadini.

I lavori inizieranno già nei prossimi giorni e si conta che saranno finiti entro il 2024.

Nel corso della mattinata l’Assessore D’Amato e il Direttore Matranga si sono recati anche a Torrita Tiberina per una visita istituzionale al nuovissimo ambulatorio di prossimità.

“L’obiettivo da raggiungere nel futuro imminente è cercare di portare i servizi e i presidi sanitari vicino ai luoghi di lavoro e di vita quotidiana dei cittadini. Stiamo lavorando in questa direzione per creare un nuovo modello di sanità territoriale rivolto in primo luogo ai più fragili e ai malati cronici. L’ospedale di comunità di Rigano sorge sulla Flaminia in una zona di facile accesso da tutti i comuni limitrofi. Una struttura innovativa per una sanità sempre più proiettata alla prossimità e vicina ai bisogni delle persone soprattutto i pazienti cronici” ha dichiarato l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato.

“Stiamo realizzando sul distretto 4 un lavoro capillare su tutti i comuni, cercando di fornire servizi alla popolazione. Vorrei sottolineare la grande collaborazione esistente con la Regione, con i Comuni di tutto il territorio e con il Consorzio della Valle del Tevere. Stiamo avvicinando i servizi sanitari e sociosanitari ai cittadini” ha dichiarato il direttore generale Cristina Matranga.