ROMA- È stata approvata in Giunta Regionale la rimodulazione, proposta da Ater Provincia di Rieti, dei finanziamenti del ‘Fondo Globale Regioni, Edilizia Sovvenzionata’ riguardante interventi di nuova costruzione, completamento, acquisto e recupero di alloggi, con l’obiettivo di superare l’emergenza abitativa, coerentemente con le finalità sociali proprie dell’edilizia residenziale pubblica.

«Tale riprogrammazione si è resa possibile in quanto, tra le varie ragioni, sono state accertate, in seguito alle rendicontazioni relative agli interventi ‘Cittaducale’ -‘Rieti – Via della verdura’ e ‘Tarano’, economie per più di 1 milione e 600 mila euro, per poi giungere complessivamente, tra economie ed interventi da eliminare, ad un ammontare di circa 3 milioni e 940 mila euro di risorse da riprogrammare, di cui l’Ater Rieti ha previsto di destinare circa 2 milioni e 600 mila euro per l’acquisto di 16 alloggi nel Comune di Rieti ed i restanti 900 mila euro per il recupero di 90 alloggi ERP di risulta», dichiara l’assessore all’Urbanistica, alle Politiche abitative, alle Case popolari e alle Politiche del mare della Regione Lazio, Pasquale Ciacciarelli.

«Sono inoltre confermati gli acquisti di immobili nei comuni di Borgorose, Borgovelino, Montopoli, Poggio Mirteto, Poggio Moiano e Fara Sabina per un totale, determinato dall’aggiornamento dei massimali, di 23 alloggi, così da giungere ad una riprogrammazione complessiva riguardante 129 alloggi e per importi di circa 7 milioni di euro. Un intervento da noi sostenuto in quanto consentirà all’Azienda di Rieti, sia tramite gli interventi di manutenzione straordinaria che tramite acquisti di nuovi alloggi, di aumentare in modo significativo l’offerta di edilizia residenziale pubblica, rispondendo così all’esigenze di molte famiglie in attesa da tempo. Grazie al Presidente Rocca e la Giunta Regionale per aver condiviso tale importante provvedimento», conclude l’Assessore Ciaccirelli.