Il sogno di Jannik Sinner di raggiungere la finale del Roland Garros si è infranto al quinto set contro Carlos Alcaraz. Dopo oltre quattro ore di intensi scambi sul campo Philippe Chatrier, l’italiano ha ceduto allo spagnolo, con un punteggio finale di 6-2 3-6 6-3 4-6 3-6. Entrambi i giocatori hanno offerto uno spettacolo di alto livello, dimostrando la qualità del tennis contemporaneo con colpi spettacolari e capovolgimenti di fronte.

Sinner ha iniziato forte, portandosi rapidamente in vantaggio, ma Alcaraz ha saputo recuperare e mantenere il controllo del gioco. Nonostante Sinner abbia affrontato problemi fisici, tra cui crampi alla mano, ha combattuto con determinazione. Alcaraz, più fresco nel finale, ha sfruttato l’occasione per aggiudicarsi il match, segnando una vittoria importante per la sua carriera.

Parallelamente, la coppia di doppio femminile composta da Jasmine Paolini e Sara Errani ha raggiunto una storica finale. Le due italiane hanno sconfitto Marta Kostyuk e Elena-Gabriela Ruse con un punteggio di 1-6 6-4 6-1. Paolini ed Errani si preparano ora ad affrontare le vincitrici del match tra le statunitensi Caroline Dolehide e Desirae Krawczyk e la coppia Coco Gauff-Katerina Siniakova.

Per Paolini, la finale rappresenta un traguardo inaspettato e luminoso nella sua carriera, mentre Errani ha sottolineato la durezza del match e la soddisfazione per essere riuscite a ribaltarlo. L’Italia nutre speranze anche nel doppio maschile, con Simone Bolelli e Andrea Vavassori in lizza per il titolo.

Sinner, nonostante la sconfitta, guarda avanti con ottimismo, determinato a migliorare e affrontare nuove sfide future. Anche Alcaraz ha riconosciuto l’intensità del match e prevede che i due si incontreranno spesso nei tornei a venire, segno di un futuro brillante per entrambi nel mondo del tennis.