ROMA- “La mozione proposta da Roma Futura, prima firmataria Tiziana Biolghini, approvata oggi dal consiglio capitolino, con l’istituzione della Giornata della memoria per le vittime del colonialismo italiano, ci consente finalmente di avere un giusto approccio ad una delle pagine più buie della nostra storia.

Come ha giustamente messo in luce l’appello al Sindaco Gualtieri firmato da decine di storici e giornalisti, è una vergogna la presenza nella toponomastica ancora oggi di numerosi riferimenti alle stragi e ai crimini di cui l’Italia si è macchiata durante l’occupazione coloniale italiana in Africa.

Le oltre 140 strade intrise quasi acriticamente di storia coloniale ben descrivono l’urgenza di una riflessione collettiva. Perché il senso di superiorità che ha caratterizzato quella stagione non sia ripetuto oggi, nel confronto con le altre culture”.

Così in una nota la consigliera Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti nel consiglio regionale del Lazio.