ROMA- “Oltre 36 ore di limitazione al traffico veicolare tra capodanno e il primo dell’anno. Questa la folle decisione della giunta Gualtieri che, di fatto, penalizza ancora le attività e i ristoranti del Tridente e del centro storico di Roma, un vero e proprio accanimento”. Così in una nota il consigliere regionale del Lazio della Lega, Daniele Giannini, commentando le ultime disposizioni diffuse dal Campidoglio per quanto riguarda la Ztl nei giorni di fine e inizio anno. “Gualtieri – prosegue – è riuscito a fare peggio di Gualtieri, nel senso che, se lo scorso anno le limitazioni alla circolazione avevano interessato solo poche ore, questa volta si è ‘superato’ chiudendo al traffico il centro dell’Urbe dalle 6.30 del mattino del 31 fino alle ore 20 del giorno successivo, cioè ben oltre un giorno e mezzo di stop. La fissa ‘green’ del sindaco – spiega ancora il consigliere – si abbatte come una scure sul commercio e sulla ristorazione del centro della nostra città ancora una volta, proprio nei giorni in cui migliaia di imprenditori romani, dopo anni complicati, avrebbero potuto registrare qualche incasso in più. Questa è la sinistra – conclude Giannini – spazio all’ideologia e avanti, senza logica, contro tutto e tutti”.