“Dal Ministero della Cultura in arrivo oltre 4.5 milioni di euro nella provincia di Viterbo per la messa in sicurezza sismica nei luoghi di culto e per il restauro del patrimonio culturale.

Sono dieci i luoghi di culto della Tuscia inseriti dal Ministro Sangiuliano all’interno della linea d’azione del PNRR dedicata alla “Realizzazione di interventi di adeguamento sismico dei luoghi di culto, torri e campanili”.
Lo stanziamento più importante riguarda il santuario di Santa Rosa per il quale è stato stanziato un milione di euro e 180 mila euro alla chiesa di San Rocco a Bagnaia.
Seguono 500 mila euro per la chiesa di Santa Croce e 525 mila euro per la chiesa di Sant’Eleuterio a Nepi.
Un intervento da 790 mila euro è previsto per le chiese del complesso della congregazione delle suore del Santo Volto a Bassano Romano, mentre sono stanziati 450 mila euro alla chiesa di San Francesco a Vetralla, per la chiesa dell’Immacolata Concezione a Civitella D’Agliano 400 mila euro, 275 mila euro rispettivamente alla chiesa di Santa Vittoria ad Acquapendente e alla chiesa di San Martino a Proceno e infine la chiesa di Sant’Antonio Abate a Vasanello con 125 mila euro.
Si tratta di interventi essenziali per preservare e valorizzare il nostro patrimonio culturale e religioso, garantendo al contempo la sicurezza dei cittadini e dei visitatori.
Un ringraziamento particolare va al Ministro Gennaro Sangiuliano per avere ancora una volta dimostrato di essere particolarmente legato alla nostra provincia e alle sue bellezze architettoniche”.
Lo dichiara in una nota l’On. Mauro Rotelli, Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera.