Dai numeri che apprendiamo dalla Direzione regionale dei Musei del Lazio nella provincia di Viterbo si registrano presenze molto significative di turisti che hanno visitato le nostre bellezze culturali, artistiche, archeologiche e naturali. Oltre 5.500 ingressi nei luoghi della cultura della Provincia di Viterbo durante il ponte, 1632 nella sola giornata del 15 agosto, così divisi: Museo Archeologico di Vulci (Canino, VT): dal 12 al 16 agosto: 451 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 98 ingressi

Museo Archeologico dell’Agro Falisco – Forte Sangallo (Civita Castellana, VT): dal 12 al 16 agosto: 234 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 60 ingressi

Museo Archeologico Nazionale di Tuscania (VT): dal 12 al 16 agosto: 295 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 90 ingressi

Museo Nazionale Etrusco di Rocca Albornoz a Viterbo: dal 12 al 16 agosto: 158 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 36 ingressi

Palazzo Farnese (Caprarola, VT): dal 12 al 15 agosto (il 16 agosto è stato chiuso): 2021 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 730 ingressi

Villa Lante (Bagnaia, VT): dal 12 al 16 agosto: 2416 ingressi – nella giornata del 15 agosto: 618 ingressi

A questi si aggiungono negli stessi giorni 11.798 presenze a Civita di Bagnoregio e circa 8500 i visitatori del Sacro Bosco di Bomarzo. Luoghi che inorgogliscono il nostro territorio e che promuovono la storia e le meraviglie della Tuscia.