ROMA – Nell’odierna seduta di giunta regionale è stato approvato il progetto per la ‘Promozione del benessere della persona attraverso l’accesso ai Consultori Familiari’ grazie ad uno stanziamento di 862.952 euro a favore delle Aziende Sanitarie del Lazio. Tra gli obiettivi vi sono l’individuazione precoce del disagio tra gli adolescenti e il rafforzamento della rete di integrazione tra i servizi che operano sul territorio prioritariamente consultori familiari e scuole.

“Si tratta di un ulteriore segnale di attenzione verso i più giovani in un momento difficile legato al post pandemia. Stiamo proseguendo il lavoro per il potenziamento della rete dei consultori che rappresenta una protezione importante e per i cittadini e il territorio” lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Nello specifico lo stanziamento viene così ripartito: Asl Roma 1 – 148.928,98, Asl Roma 2 – 186.444,58, Asl Roma 3 – 91.705,61, Asl Roma 4 – 49.853,79, Asl Roma 5 – 75.895,97, Asl Roma 6 – 88.056,42, Asl VT – 44.622,63, Asl RI – 21.641,19, Asl LT – 86.323,09, Asl FR – 69.480,05.

La Direzione Regionale Salute e Integrazione Sociosanitaria provvederà al monitoraggio, alla raccolta dei dati e all’attuazione del piano e il provvedimento sarà ora pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio.