ROMA – “Raggi si dichiara la sindaca delle periferie, ma quando si tratta di ospedali chiede di aprirli a via del Corso. Ripropone un vecchio refrain della sanità di 15 anni fa caratterizzata dai buchi di bilancio e un basso livello di cure. Abbiamo previsto e finanziato
un nuovo ospedale nell’area della Tiburtina con un investimento di oltre 200 milioni, raggiungibile dalle principali direttrici viarie e ferroviarie nel quadrante Est metropolitano, il più popoloso della città che soffre di una carenza strutturale. Raggi predica bene e razzola male”. Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.