ROMA- “Dalla relazione della Asl di Frosinone, arrivata oggi, non emergono incongruenze sotto il profilo amministrativo e le procedure hanno garantito risparmi di gestione e la non interruzione dei servizi. Il periodo di proroga, comunque sottoposto alla spending, è stato giustificato dalla Asl con l’emergenza covid e ha riguardato anche altre attività. L’azione di verifica sulle altre Aziende sanitarie è un atto amministrativo dovuto e ritenuto idoneo per svolgere una puntuale analisi comparativa”. Lo comunica in una nota la Direzione Salute della Regione Lazio.