L’Italia si prepara per uno sciopero nazionale di 4 ore proclamato da Cgil e Uil, che interesserà bus, metro, treni e taxi. L’edilizia avrà uno stop di 8 ore. In Emilia Romagna, lo sciopero si estende a 8 ore per tutti i settori dopo la tragedia di Suviana, con l’obiettivo di “zero morti sul lavoro”, una riforma fiscale equa e un nuovo modello sociale d’impresa.

Trasporti Ferroviari:

Treni: Interruzione dalle 9:01 alle 13:00, con garanzia di servizio dalle 6:00 alle 9:00.
Merci su Rotaia: Incluso nello stop.
Appalti Ferroviari: Interruzione nel secondo mezzo turno di lavoro.
Trasporti Pubblici Locali:

Bus, Tram e Metro: Sciopero di 4 ore con orari locali, non coincidenti con quello ferroviario.
Esempi: Roma (20:00-24:00), Torino (18:00-22:00), Napoli (9:00-13:00).
Milano: Servizio regolare per eventi speciali.
Altri Trasporti:

Taxi e Noleggio: Stop di 4 ore nei turni, con servizi minimi.
Marittimo: Interruzione delle prime 4 ore del turno.
Viabilità Autostrade:

Interruzione delle ultime 4 ore di turno, con servizi minimi per la sicurezza stradale.
Emilia Romagna:

Trasporto Aereo: Sciopero di 8 ore dalle 10:01 alle 18:00.
Tpl: Orari territoriali, es. Bologna (8:30-16:30).
Marittimi e Taxi: Stop intero turno.
Lo sciopero segue lo slogan “Adesso basta” per chiedere condizioni di lavoro più sicure e riforme sociali e fiscali.