Una scossa di terremoto di magnitudo 4.5 ha colpito la regione del Friuli alle 22:19, a soli 5 chilometri da Socchieve, un piccolo comune della Carnia, con una profondità di dieci chilometri.

Il terremoto è stato avvertito in tutta la regione, da Pordenone a Udine, fino a Trieste, e si è propagato anche in Veneto, Trentino Alto Adige, Austria e Slovenia, generando decine di chiamate ai centralini dei vigili del fuoco.

Nonostante l’intensità della scossa, la Protezione Civile ha riferito che, dalle prime verifiche, non risultano danni a persone o cose. Tuttavia, il sindaco di Socchieve, Coriglio Zannier, ha dichiarato di aver avvertito un forte botto e un momento di paura, seguito da un breve black-out e da qualche caduta di tegole. Fortunatamente, la situazione sta tornando alla normalità.

Le autorità locali stanno monitorando attentamente la situazione, ma al momento non sembrano emergere rischi gravi.