Sciopero nazionale della scuola questa mattina con i sindacati che sono scesi in piazza oggi per protestare  sui temi economici e contrattuali legati al comparto. A Roma il corteo è partito alle 10.30 da Porta San Paolo per dirigersi verso il ministero dell’Istruzione a viale Trastevere.

In particolare, alla manifestazione hanno preso parte i segretari generali di Flc Cgil, Francesco Sinopoli, Uil Scuola Rua, Pino Turi, Snals Confsal, Elvira Serafini e Gilda Unams, Rino Di Meglio. Tra i temi della protesta vi sono  il rinnovo del contratto, “l’impoverimento costante” di cui è “vittima” la categoria.  i sindacati chiedono, quindi, un “giusto” riconoscimento economico.  Anche Cobas e Cub hanno protestato con uno “sciopero nazionale” rivendicando: “Dopo decenni di tagli alla scuola e due anni di emergenza, l’esecutivo Draghi prosegue, in linea con i governi precedenti, nell’attacco al diritto all’istruzione e ai lavoratori/trici della scuola”.