La senatrice a vita Liliana Segre ha espresso preoccupazione per le minacce che ha ricevuto nel corso degli anni, definendole “pazzesche”. Durante un evento al Memoriale della Shoah di Milano, ha dichiarato di non temere di uscire di casa nonostante le minacce. Segre ha espresso frustrazione per l’odio e l’antisemitismo diffusi, soprattutto verso gli ebrei italiani che non hanno legami con le decisioni politiche di Israele. Ha sottolineato che nonostante la Shoah e l’antisemitismo continuino, il popolo di Israele vive nell’indifferenza generale.

Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha ribadito l’importanza di contrastare l’antisemitismo, evidenziando un aumento significativo delle segnalazioni di odio. Ha sottolineato che ogni azione antisemita deve essere respinta da tutti e che negare la parola o attaccare obiettivi ebraici è inaccettabile.