di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- E’ arrivato ieri mattina nella Tuscia a bordo di un’autobus che si è fermato a Pratogiardino, il soldato ucraino che potrà ricominciare a camminare grazie ad una protesi donata da un ortopedico viterbese.
Come lui giungeranno nella città dei papi nei prossimi giorni altri soldati ucraini mutilati. Heorhii Yanuta ha 30 anni ed è stato accolto ieri dalla comunità ucraina viterbese con le bandiere blu e gialle e l’inno ucraino. Yanuta faceva l’elettricista per poi essere richiamato alle armi quando è scoppiata la guerra in Ucraina. In uno dei combattimenti nel Donetsk è stato colpito ed ha perso la gamba sinistra. Ma per lui ora la vita potrà cambiare in quanto grazie all’ortopedico viterbese, Giuseppe Paris, riceverà una protesi che gli permetterà di ricamminare, dopo un periodo di riabilitazione. Al momento il soldato ucraino si trova al Balletti park hotel di San Martino al Cimino e le spese della sua permanenza sono sostenute dal Sovrano militare ordine di Malta.  Per quanto riguarda, invece, i suoi spostamenti, la sindaca Chiara Frontini ha messo a disposizione un mezzo e autista privato. Ha contribuito ad aiutare il soldato ucraino anche l’associazione Volya-Aps.