Una decisione nel solco di quanto deciso da altri sindaci della provincia e che segue l’esempio di Milano, dove il primo cittadino Beppe Sala aveva annullato il pagamento dei parcheggi. Decisioni queste che avevano portato al pressing delle opposizioni, Italia Viva e Pd. Così ieri i consiglieri  Marco Palumbo e Ilaria Piccolo: “Rendere liberi i parcheggi nelle strisce blu per favorire le necessità di movimento di chi è chiamato a recarsi al lavoro in quanto impegnato in servizi o produzioni essenziali o indifferibili, a partire da quelle sanitarie, di pubblica sicurezza, di utilità pubblica e per evitare l’affollamento nei mezzi di trasporto pubblico. Seguire l’esempio di Torino o di Milano non è difficile. La sindaca Raggi la smetta con i siparietti su Facebook e segua l’esempio del sindaco Giuseppe Sala, che ha già firmato un’ordinanza che permetterà a tutti di parcheggiare gratuitamente sia sulle strisce gialle notoriamente destinate ai residenti che su quelle Blu normalmente a pagamento”.  Un’esigenza, quella di poter accedere gratuitamente al parcheggio in centro, diventata più urgente dopo la rimodulazione dei trasporti e il contestuale stop alle 21 dei mezzi pubblici, con tanti lavoratori ospedalieri in difficoltà per l’impossibilità di raggiungere i luoghi di lavoro. Una misura che si aggiunge all’apertura della ztl del centro storico.