Il conflitto in corso tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza potrebbe avvicinarsi a una tregua prolungata, aprendo la strada a un nuovo scambio di prigionieri. Secondo fonti diplomatiche statunitensi, Israele ha accettato “più o meno” un accordo per una pausa delle ostilità di sei settimane, ma ora spetta a Hamas decidere. Tuttavia, le trattative rimangono incerte, con Israele che insiste sul rilascio degli ostaggi palestinesi e Hamas che non ha ancora risposto alle richieste. Nel frattempo, gli sforzi internazionali per l’assistenza umanitaria si intensificano, con gli Stati Uniti che lanciano aiuti attraverso aerei militari.

La situazione sul terreno rimane tesa, con continui raid e vittime. L’UE e altri attori internazionali condannano la violenza e chiedono un’indagine indipendente sulla situazione a Gaza. Nel frattempo, le organizzazioni umanitarie continuano a fornire assistenza, mentre gli Stati Uniti pianificano incontri per discutere ulteriori azioni.