Più di 30 missili contro l’Ucraina sono stati lanciati oggi dalla Russia ed  almeno 15 su Kiev, missili  che sono stati tutti abbattuti dalle forze di difesa aerea ucraine. Lo dice il governo di Kiev mentre l’allarme antiaereo è scattato in gran parte del paese, inclusa la capitale, dove una persona è morta e altre due sono rimaste ferite, secondo il sindaco Vitali Klitschko.

A Odessa, secondo le autorità locali due infrastrutture energetiche, non meglio identificate sono state colpite dai missili russi. Le forze di difesa ucraine segnalano “missili anche in direzione di Vinnytsia e della regione di Kiev”, sottolineando che potrebbero “cambiare la traiettoria”. I vertici militari invitano la popolazione a “rimanere nei rifugi. Crediamo nella difesa aerea. Alcuni missili volano attraverso la regione di Kharkiv, altri attraverso Vinnytsia in direzione ovest”  riferiscono le forze ucraine in un aggiornamento su Telegram.