Il decreto aiuti quater pubblicato in Gazzetta prevede per i crediti di imposta non utilizzati la possibilità di fruirli in “10 rate annuali di pari importo”. Il provvedimento contiene tra l’altro la proroga fino a fine anno dei crediti di imposta per le imprese energivore, la proroga fino al 31 dicembre dello sconto benzina, la possibilità per le imprese di rateizzare le bollette, ma anche la proroga al 2024 il mercato tutelato del gas e lo sblocco di alcuni lavori rilevanti compresa la Gronda di Genova.

Sul superbonus i crediti derivanti dalle comunicazioni di cessione o di sconto in fattura inviate all’Agenzia delle entrate entro il 31 ottobre 2022 e non ancora utilizzati, possono essere fruiti in 10 rate annuali di pari importo” al posto dell’originaria rateazione, previo l’invio di una comunicazione all’Agenzia delle entrate. La quota di credito d’imposta non utilizzata nell’anno non può essere usufruita negli anni successivi e non può essere richiesta a rimborso.