TARQUINIA – Torna l’appuntamento più atteso della primavera tarquiniese: la Fiera di Tarquinia Li
Tre giorni di festa, dal 3 al 5 maggio 2024, all’insegna della tradizione, dell’enogastronomia e dell’intrattenimento, ma soprattutto di mostra di macchine agricole con espositori provenienti da tutta Italia che presenteranno le ultime novità del settore.
Un ricco programma di eventi collaterali allieterà grandi e piccini: spettacoli musicali, laboratori per bambini e degustazioni di prodotti tipici locali.
“Questa Fiera è una tradizione le cui radici storiche risalgono a più di 700 anni fa, siamo orgogliosi che quest’anno ritorneranno a parteciparvi realtà che mancavano da svariate edizioni. Ciò significa che vi è una rinnovata attenzione. Quest’anno abbiamo anche abbassato i prezzi degli spazi espositivi, una scelta di campo da parte di questa amministrazione. Sarà una tre giorni, ma in realtà si parte già dal 1° maggio con il Mercato, quindi una bella festa di quasi una settimana, in cui a Tarquinia sarà possibile assistere agli eventi collaterali alla fiera, culturali, ludici, eno-gastronomici, all’insegna della convivialità e della socializzazione, che sarà un sicuro volano anche per il settore del turismo considerata la mole di persone che vi aderiranno” è quanto afferma il sindaco di Tarquinia Alessandro Giulivi.
Un’organizzazione che, in questa edizione, si avvale della collaborazione della Proloco, dell’Infopoint e che spazierà con concerti e manifestazioni anche nelle ore serali. La Fiera sarà divisa in settori per creare maggiore coordinamento e sarà presente anche l’associazione “Il Mercante in Fiera” con un villaggio al cui centro ci saranno prodotti artigianali antiquariato. Non mancherà un’area dedicata al modellismo sia statico che dinamico.
“Sono previsti 150 espositori di cui i due terzi già prenotati, quindi una grande risposta sin da subito. Per ciò che riguarda l’organizzazione del traffico e dell’affluenza all’evento, abbiamo pensato a delle grandi aree parcheggi dislocati in Viale Andrea Doria e Viale dei Navigatori. Durante la manifestazione sono previsti dibattiti e presentazioni di programmi inerenti alle problematiche del settore agricolo. Anche questo anno, la Mostra mercato si avvale del patrocinio della regione Lazio, di Arsial e della Provincia di Viterbo. Sarà ovviamente presenti il Biodistretto, la Coldiretti, la Cia, Confagricoltura e le organizzazioni di categoria. Siamo molto soddisfatti dell’organizzazione di quest’anno. Ed aspettiamo la presenza di personalità politiche da parte della Regione Lazio e del Governo” commenta il Vicesindaco Luigi Serafini.
Il percorso non subirà un ridimensionamento poiché saranno utilizzate le grandi aree verdi del lido.
L’ingresso alla fiera sarà libero e il parcheggio per l’intera giornata al costo di 5 euro.