Un attacco massiccio con droni e missili dall’Iran sul territorio di Israele è previsto nelle prossime 24-48 ore, secondo fonti statunitensi. L’obiettivo sarebbero obiettivi militari e governativi israeliani.

Le tensioni sono aumentate dopo l’uccisione di un generale dei Pasdaran a Damasco, attribuita a Israele. L’Iran ha minacciato di vendicarsi e gli Stati Uniti hanno avvertito che faranno di tutto per difendere Israele.

Israele si prepara all’eventuale attacco, con il premier Netanyahu che ha convocato una riunione di sicurezza e l’esercito che ha aumentato lo stato di allerta. La comunità internazionale è preoccupata per la situazione e ha invitato all’de-escalation.

Nel frattempo, i raid israeliani continuano nella Striscia di Gaza, dove il bilancio delle vittime palestinesi sale a 29. Parigi e Berlino sconsigliano ai propri cittadini di viaggiare in Medio Oriente. L’incertezza e la paura regnano nella regione, mentre si attende con ansia l’evolversi della situazione.