VITERBO – Torna l’ormai tradizionale evento-donazione “A Natale il regalo più bello è donare”, organizzato giovedì 23 dicembre da Ancos Confartigianato e Avis comunale di Viterbo insieme alla Asl di Viterbo e in collaborazione con piscina MGM e palestra TO-Be.

Dalle 8 alle 11,30 nel piazzale antistante l’impianto sportivo della famiglia Mattioli, in strada Castiglione 51/A a Viterbo, sarà presente l’autoemoteca dell’Avis per la raccolta delle donazioni del sangue, purtroppo in questi ultimi due anni sensibilmente ridotte a causa della pandemia da Covid-19, nonostante di sangue ci sia sempre maggiore bisogno negli ospedali e nelle strutture sanitarie. Le sacche raccolte il 23 saranno destinate ai pazienti di Belcolle.

Intorno alle 9 il parroco della parrocchia dei santi Valentino e Ilario e responsabile dell’ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Viterbo, don Emanuele Germani, impartirà anche una benedizione ai donatori intervenuti, con un piccolo momento di raccoglimento e preghiera. Presenti anche il sindaco Giovanni Maria Arena e altre autorità cittadine, insieme a quanti interverranno per donare il sangue.

“Come ogni anno Confartigianato e Ancos si mettono a disposizione dell’Avis e di chi ha bisogno con questo evento-donazione ormai divenuto un appuntamento fisso a Natale e poi a Pasqua – affermano Andrea De Simone e Rodolfo Valentino, rispettivamente segretario provinciale di Confartigianato Imprese di Viterbo e referente provinciale Ancos –. Invitiamo i nostri artigiani, i donatori veterani e i nuovi e tutti gli amici a rinnovare il loro contributo a favore dell’Avis, dandoci una mano, anzi un braccio, per la raccolta sangue del 23 dicembre: un regalo solidale che fa star bene chi lo fa e chi lo riceve”.

Per prenotare la donazione è necessario chiamare prima il numero 0761-237394 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13. La donazione del sangue dà diritto al donatore a un giorno di astensione dal lavoro. Prima della donazione è possibile consumare una modesta colazione. Tutti i donatori che devono effettuare il controllo annuale dei parametri ematochimici devono rimanere digiuni; coloro che non necessitano dell’esame sopra citato possono assumere prima della donazione un caffè o un thè, con al massimo due biscotti o fette biscottate; è da evitare tassativamente, prima della donazione, l’assunzione di latte e suoi derivati. Il donatore deve avere una età compresa tra i 18 e i 65 anni e con un peso corporeo non inferiore a 50kg. Devono essere trascorsi almeno 5 giorni circa dall’ultima assunzione di farmaci antinfiammatori prima di poter effettuare la donazione. Tutte le altre informazioni sono consultabili sul sito www.aviscomunaleviterbo.it