R 45577 CAMERA DEI DEPUTATI VUOTA

La legge sul suicidio assistito torna in Aula oggi alla Camera. Oggi pomeriggio si inizierà a discutere e forse già a votare sugli oltre 200 emendamenti, suddivisi tra quelli del centrodestra che mirano a restringere le maglie della legge e quelli di quanti invece vogliono allargarle, avvicinando l’esito del provvedimento al quesito del referendum sull’eutanasia su cui la Corte costituzionale si pronuncerà la prossima settimana. La proposta giunta in Aula dopo l’approvazione delle Commissioni Giustizia e Affari sociali, è un testo unificato di diverse proposte di legge redatto dai relatori Alfredo Bazoli (Pd) e Nicola Provenza (M5s) e a sua volta modificato con l’approvazione di diversi emendamenti del centrodestra. Il testo recepisce le condizioni indicate dalla Corte costituzionale nella sentenza del novembre 2019, quando ha parzialmente depenalizzato l’aiuto al suicidio nella sentenza riguardante Fabiano Antoniani, Dj Fabo, e Marco Cappato.  Il centrodestra rimane sostanzialmente contrario perché teme che la legge inneschi una “deriva” simile a quella del Belgio o dell’Olanda.