Ogni anno, molte persone sono interessate dalla perdita dei capelli la quale, nei casi più gravi a volte anche per patologie del cuoio capelluto, può portare alla calvizie totale. Fortunatamente, realtà come quelle di Hasci Italia sono in grado di aiutare, tramite tecniche specifiche prive di effetti collaterali o controindicazioni, alla ricrescita dei capelli tramite trapianto, un particolare intervento che può essere eseguito in vari modi a seconda dei casi, in grado di donare nuovamente la chioma folta e desiderata. Nonostante le varie tecniche siano molto affinate e sempre più persone si rivolgano a queste, molti sconoscono tale tipologia di intervento: per questo motivo, una lista di 5 curiosità sul trapianto di capelli che non molti conoscono.

1 – Trapianto di capelli sia per donne che per uomini;

Molti credono che il trapianto di capelli sia ad appannaggio esclusivo dell’uomo, statisticamente più soggetto a calvizie per via di motivi anche genetici. Il trapianto di capelli può essere condotto anche sulle donne, le quali subiscono i traumi più gravi di una perdita improvvisa, totale o parziale dei capelli. L’unica cosa importante è accertarsi del motivo per cui è avvenuta la perdita, in modo da permettere al medico di individuare il trapianto migliore.

2 – Il trapianto dei capelli è sicuro al 100%;

Sebbene sia una pratica medica, portata avanti in maniera diversa a seconda dell’innesto, il trapianto di capelli – nonostante la parola – non presenta margini di rischio o controindicazioni: il capello non rischia di venire rigettato e non ci sono periodi di degenza da seguire. Fra i fastidi più comuni possono venire ad esistere prurito o leggeri dolori, i quali possono essere tenuti a bada con antistaminici o antidolorifici.

3 – Operazione e dimissioni in una stessa giornata;

Tutto l’intervento di trapianto del capello viene eseguita in una sola seduta, senza sedazione o altre pratiche invasive. L’operazione avviene in maniera immediata, con la sola tempistica relativa all’ampiezza della zona da innestare e a seguito del prelievo del bulbo pilifero da un’altra zona del corpo. Una volta terminato il trapianto, il paziente può recarsi a casa e riprendere le proprie attività normalmente.

4 – I costi non sono eccessivamente alti;

Come ogni intervento medico, questo presenta un prezzo che può fluttuare a seconda di diversi aspetti come specializzazione dell’equipe, clinica private e specializzata, centro d’eccellenza etc. In linea generale, visto l’aumento dei casi e l’affinamento della tecnica di trapianto che prevede l’estrazione di pelo da innestare da una parte del proprio corpo, i prezzi sono contenuti e accessibili a molti.

5 – Dopo il trapianto, non c’è il rischio di perdere i capelli;

In linea generale, il trapianto di capelli è definitivo in quanto la zona da cui vengono prelevati i nuovi capelli è più resistente: in questo modo, il trattamento per il trapianto dei capelli è definitivo e non c’è più il rischio per il paziente di soffrire di alopecia grave o anche parziale.