ROMA- “Accade ancora una volta, gli autisti di Roma TPL, azienda che gestisce per conto di Atac le linee autobus periferiche, sono nuovamente senza stipendio. Il giorno di paga è il 30, ma a quasi due settimane non si intravede uno spiraglio di luce all’orizzonte. Si sblocchi una volta per tutte questa incresciosa situazione, in primis per le centinaia di autisti e per le loro famiglie e in secondo luogo per i disagi a cui potrebbero andare incontro gli utenti di queste oltre 100 linee bus, come scioperi, corse che saltano e lunghe attese alle fermate come accaduto in passato. Siamo a conoscenza del fatto che il giorno 17 ottobre avrà luogo un tavolo tecnico tra azienda e organizzazioni sindacali, per quella data ci auguriamo che vengano sciolti tutti i nodi di questa criticità con il pagamento degli stipendi ai dipendenti, nell’interesse della categoria e della mobilità della nostra città”. Così in una nota il consigliere regionale del Lazio della Lega, Daniele Giannini.