Dopo l’incontro tra Giancarlo Giorgetti e Margrethe Vestager, la Commissione europea non ha rilasciato dichiarazioni formali, lasciando intendere che le trattative per l’accordo tra Ita e Lufthansa sono ancora in corso.

Il governo italiano ha confermato la sua posizione all’UE, ma ora aspetta il verdetto che arriverà entro il 4 luglio. Nonostante l’ultimo pacchetto di impegni presentato, non sembra ancora sufficiente per Bruxelles.

Giorgetti si è recato a Bruxelles per la seconda volta in poche settimane, affrontando ancora una volta le preoccupazioni dell’antitrust riguardo alla posizione dominante di Ita e Lufthansa a Milano-Linate e ad altre questioni.

Le proposte di compromesso presentate da entrambe le parti devono ancora essere perfezionate, compresa l’idea di congelare temporaneamente l’alleanza tra le due compagnie sui voli da Fiumicino verso Stati Uniti e Canada.

Per raggiungere un accordo entro il 4 luglio, sarà necessario più tempo e la volontà delle parti coinvolte, in particolare da parte di Lufthansa. A Bruxelles si sottolinea che c’è ancora spazio per il lavoro, ma serve impegno da entrambe le parti.