Una colonna di circa 200 trattori del movimento Riscatto Agricolo ha preso il via dal presidio su via Nomentana a Roma per dirigere verso il Grande Raccordo Anulare. I mezzi, adornati con bandiere tricolori, si muovono scortati dalle forze dell’ordine lungo i sessanta chilometri del percorso, prima di fare ritorno al punto di partenza.

Nel frattempo, il ministro Francesco Lollobrigida si è recato al punto di raccolta dove altri mezzi del movimento sono rimasti fermi. La manifestazione, che ha portato i trattori sul Gra, è stata organizzata in risposta alle richieste di sostegno dell’agricoltura, evidenziate anche da recenti dichiarazioni politiche.

La proposta di ripristinare l’esonero dall’Irpef per redditi fino a 10mila euro è stata formalizzata durante un incontro a Palazzo Chigi, ma è stata accolta con posizioni divergenti. Mentre la premier ha ribadito l’impegno del governo nel dialogo con il settore agricolo, il leader dell’opposizione Matteo Salvini ha sottolineato la necessità di fare di più.

Le tensioni tra i partiti coalizzati si sono accentuate, con Fratelli d’Italia che ha presentato un emendamento alla Camera per posticipare l’entrata in vigore dell’obbligo di assicurazione per i mezzi agricoli. Salvini, dal canto suo, ha convocato i responsabili della Lega per discutere della questione agricola.

Nonostante le divergenze politiche, il governo si è impegnato a fornire risposte concrete alle esigenze del settore agricolo, inclusa la questione dell’Irpef. Tuttavia, ci sono dubbi sul finanziamento di queste misure, con il MEF che dovrebbe trovare le necessarie coperture finanziarie.